Insegnare difesa personale: l’allenamento con avversario non collaborativo

Mar 13, 2023

Le tecniche in palestra vengono sempre perché il nostro avversario ci permette di farle. Non giriamoci attorno.

E per imparare è giusto così.

Ma praticare sempre com un avversario collaborativo è un problema perché ci porta a credere di essere infallibili e in grado di applicare sempre e comunque tutto quello che studiamo.

Insomma crea e rafforza delle fantasie nella mente di chi pratica.

E questo è pericoloso.

Primo perché gli fa perdere il contatto con la realtà e con la sua fallibilità.

Secondo perché nel preciso istante in cui una persona si rende conto di non riuscire a fare nella vita reale quello che gli veniva tanto bene in palestra… BRUM! Il suo castello di carte cade e lui o lei vanno nel panico.

Per questo, una volta he i ragazzi hanno preso confidenza con le tecniche, suggerisco sempre e cerco di far praticare i miei ragazzi con un avversario non collaborativo.

È una pratica avanzata che richiede molta intelligenza, soprattutto da parte di chi veste il ruolo dell’aggressore.

In questo video ti spiego come la strutturo.

Tu hai mai provato a inserirla nelle tue lezioni? Fammi sapere.

Eugenio Credidio

Eugenio Credidio

Pratico karate da quando avevo 7 anni e studio difesa personale da quando il Krav Maga non esisteva ancora.

Sono uno di quelli che ha il terrore di trovarsi in una situazione pericolosa, violenta e brutale come un’aggressione in strada.

Per questo ho iniziato a studiare ossessivamente la violenza: perché mi fa paura e volevo imparare a riconoscerla, prevenirla, evitarla e combatterla.

Da bambino e da ragazzo ho vissuto sulla mia pelle l’incubo del bullismo e so cosa significa aver paura, sentirsi insicuri, inermi.

Negli anni ho studiato e insegnato karate, ju jitsu tradizionale, close combat e KFM.

Attualmente gestisco il Dojo Shin Sui di Alessandria

Insegnare Difesa Personale

15 Tesi per Riformare il settore della Difesa personale

 

Articoli Correlati

4 esercizi + 2 giochi per sviluppare l’attitudine dei tuoi allievi

4 esercizi + 2 giochi per sviluppare l’attitudine dei tuoi allievi

Cosa fai quando al tuo corso di difesa personale ti trovi davanti degli allievi un po’ “molli”? Quegli allievi che, per quanto ti sforzi, non riesci a fargli tirare fuori la grinta? Riuscire a tirare fuori l’attitudine dai ragazzi è fondamentale perché in strada, se i...